ROMA      FIRENZE      MILANO      VENEZIA      BOLOGNA      VERONA      GENOVA      TORINO      NAPOLI      PALERMO      BARI      CATANIA      CAGLIARI
Pisa    Siena    Assisi    Lucca    Perugia    Trento    Bolzano    Ferrara    Matera    Parma    Aosta    Rimini    Trieste    Arezzo    Mantova    Padova   
cerca una località:
borghi terme lago neve isole mare

GOLDEN HOUSE TORINO Bed & Breakfast

Richiedi informazioni o prenota
via camillo benso di cavour, 10/a | 10123 TORINO (TO)
Cell: 335 7833237 Cell: 340 7690477
http://www.goldenhousebeb.com?ref=bebit
314 visite a questa pagina

Descrizione

Golden House è un b& b molto particolare, nel senso che non è la solita stanza con bagno, ma una raffinata suite, la più centrale e aristocratica di Torino. Al primo piano di Palazzo des Hayes di Mussano, progettato da Giangiacomo Plantery, su commissione della famiglia d'Hallot des Hayes, che, dalla Provenza, aveva seguito i Savoia nella nuova capitale.
Ed è un Palazzo " barocco " naturalmente, come tutta l'area centrale della città, di cui occupa il cuore, via Cavour, dedicata a chi vi nacque, vi abitò e si spense proprio accanto.
Golden House si rivolge alle persone ambiziose, agli ospiti più esigenti, che cerchino la raffinatezza, la comodità, l'estetica, l'arte, la cultura, la bellezza di abitare la storia della Contessa di Castiglione, della corte di Vittorio Emanuele II, di Costantino Nigra, di una Torino che ha saputo trasformarsi, come allora, in un'elegante città d'avanguardia. Ospiti che amino i mobili d'epoca e i quadri d'autore, che li circonderanno per impreziosire il loro soggiorno, con discrezione e gusto.
Golden House è stato creato ed è gestito da due insegnanti del Primo Liceo Artistico di Torino, per offrire l'atmosfera indimenticabile che meritano gli ospiti che non si accontentano di un luogo qualunque.

E costa meno della metà d'un hotel che abbia anche solo alcune delle sua caratteristiche, ma senza il suo fascino:


75 euro per una sola persona


95 euro per due persone


130 euro per tre persone


150 euro per quattro persone


Colazione compresa naturalmente.
Golden House è lo scrigno ideale per chi apprezza l'attrazione irresistibile che una città come Torino esercita, metro per metro, nel cuore pulsante del suo centro, dove la raffinatezza, il lusso, il romanticismo, la cultura, si affacciano ovunque.
Le fotografie sono solo un'indicazione, per questo Mariangela e Cesare hanno preparato, per gli ospiti più curiosi, un percorso di accoglienza lungo tre giorni, ma che si può fermare anche a due o addirittura ad uno, se le circostanze lo richiedono. Un percorso che è anche un'offerta imperdibile, se dura tre giorni, e costa 200 euro, per una persona; 270, per due persone; 360, per tre persone.
Dall'Egizio a Palazzo Madama, dal Po alla Reggia di Venaria, sotto la Mole Antonelliana, dove si respira aria di raffinatezza, di arte, di cultura, di gusto e di festa, le sorprese non finiscono mai.
Basta un giorno per rendere indimenticabile Torino, una visita allo statuario del Museo Egizio, dove l'emozione di trovarsi fra Ramesse II e Thutmosi, la Sfinge del Nuovo Regno e l'Ariete sacro al dio Amon, moltiplicati da giochi di specchi che ti circondano fra mille luci soffuse, diventa una magia che ti fa battere il cuore. Creata del premio Oscar Dante Ferretti per coinvolgere tutti i sensi. Prima incredulo, poi felice, potrai salire al primo piano, fra i papiri regi, erotici e dei morti, le mummie, i sarcofagi, i vasi e le steli, i giochi da tavolo e le pitture o scendere al piano terra, alla tomba di Kha, architetto del faraone, e di sua moglie Merit, con un incredibile corredo, intatto, di centinaia di maschere, parrucche, gioielli, unguenti, uno spettacolo infinito da togliere il fiato. Un'esperienza unica, che merita una sosta aristocratica e golosa alla Caffetteria del Re, nel cortile di Palazzo Reale, a due passi. Dove, fra pareti stracolme di porcellane e argenti di corte, ti saranno servite torte di nocciole, baci di dama e il bicerin, a base di caffè, cioccolato e panna. Poi tocca a Palazzo Madama, tanto per rimanere in ambito regale, che è proprio a due passi. Lì sarai accolto dallo strabiliante spettacolo dell'atrio e dello scalone di Filippo Juvarra, che costituisce uno dei punti più alti del Barocco europeo. Smalti, bronzi, avori, oreficerie, legni, quadri, costellano i vari percorsi del Museo, da godere con la dovuta calma, lasciandosi sorprendere da ogni tipo di raffinatezza che spunta da un angolo all'altro. Un magnifico bar, scenografico e spettacolare, all'interno, offre l'occasione di raccogliere in pace le mille emozioni che nascono dovunque.
Lasciarsi trasportare da una passeggiata sotto i portici, verso il Po, è il modo migliore di attendere la sera, fino alla cena al Cambio, l'unico ristorante dove la storia si lascia attraversare dall'intimità di chi desidera mangiar bene, in un ambiente aristocratico e romantico, frequentato, a suo tempo, da due ospiti quasi fissi, il conte di Cavour e Costantino Nigra, con lo stesso desiderio di raffinata golosità.
Se si hanno a disposizione due giorni, allora il Museo del Cinema più bello del mondo ti aspetta alla Mole Antonelliana, suggestivo e coinvolgente, ricco di sorprese, perfino in 3D, che suscitano una voglia matta di partecipare agli infiniti stimoli che produce continuamente, alle sorprese che spuntano dovunque, percorso da un ascensore che sembra magico e, se lo prendi, ti porta dove Torino ti ha preparato la più indimenticabile delle scenografie. E' un incanto che resta dentro, una specie di risveglio dei sensi. Un gioco bello come quello di un bambino che sta giocando coi sogni del suo primo film. Se ne esce col sorriso sulle labbra, portandosi dietro quel po' di sorpresa che ci fa essere incontentabili, magari con la voglia di bere qualcosa, di mangiare un boccone e allora basta guardarsi intorno, scrutare i ristorantini più intriganti che circondano la Mole e scegliere quello che ti stava aspettando.
Poi concedersi il MAUTO, di corso Unità d'Italia, è come confessare a se stessi di non averne abbastanza, che c'è ancora un mucchio di gioia da conquistare a Torino. In riva al Po, questa volta, dove trionfa il Museo dell'Automobile più strabiliante che ci sia, fra collezioni d'antan, immagini in movimento ed effetti speciali. Il suo creatore, Francois Confino, ti farà viaggiare, dal passato al futuro, a bordo del puro piacere estetico, mentre il tempo si guarderà bene dal disturbare ogni meraviglia che ti verrà incontro. Uscendo, il Valentino è di fronte, puoi percorrerlo, per tornare a Golden House e respirare ancora bellezza.
La sera, a pochi minuti, il Quadrilatero si sveglia per chi ha voglia di scegliersi la cena che gli mancava, quella giusta, perfetta per chi ha trascorso una giornata particolare. Allora si possono scrutare i ristoranti, i locali, come promesse da mantenere e poi entrare dove non sarà solo il cibo ad aspettarvi.
Se poi si può disporre del terzo giorno, permettersi la GAM è quasi un obbligo. La Galleria d'Arte Moderna, ai confini del centro, dove chi ama l'arte incontrerà collezioni meravigliose, ordinate secondo esposizioni tematiche ricche di stimoli. Dall'Ottocento a oggi. Per pranzo, la Reggia di Venaria si raggiunge in macchina, in una ventina di minuti, o con una navetta che parte dal centro. Appena si arriva, ci si accomoda in uno degli invitanti locali che fronteggiano il meraviglioso complesso barocco o si può raggiungere subito il Grand parterre dei giardini, dove la sosta sarà ancora più suggestiva. Il parco resta in attesa del tempo che gli si vorrà dedicare, prima di percorrere il piano nobile dell'ex residenza di caccia dei Savoia, realizzata da architetti del calibro di Castellamonte, Garove, Juvarra, Alfieri. Ancora barocco, lo stile che fa di Torino una città d'arte omogenea e stimolante come le sue scenografie mozzafiato.
Concedersi una cena sulla terrazza della Galleria di Diana o al " Dolce stil novo ", il ristorante dello stellato Alfredo Russo, è una suggestione che concluderebbe nel migliore dei modi questi tre giorni, anche se, a volte, alle 23, si aprono le danze, perchè la festa non si ferma e, a Venaria o a Torino, le sorprese non finiscono mai.

Servizi e Caratteristiche

  • Possibilità di Parcheggio
  • Giardino
  • Televisione
  • Vicino alla Stazione
  • Dimora storica e di prestigio
  • Struttura di design
  • Struttura di charme
  • Struttura per famiglie
  • Struttura ideale per affari / business
  • Struttura ideale per una fuga romantica

Prezzi

MIN = € 45.00 MAX = € 75.00 a Persona per giorno

MIN = € 90.00 MAX = € 95.00 a Camera Doppia per due persone al giorno

Cerca un indirizzo

Cerchi un Hotel vicino un indirizzo?
Scrivilo qui e premi CERCA:

Località vicine

5.05 Km
7.93 Km
7.95 Km
8.40 Km
8.58 Km
8.64 Km
8.95 Km
9.19 Km